Pensiamo allo spazio come un luogo conosciuto, ma sempre sorprendente